Domande Frequenti (FAQ)

Patenti

La mia patente sta per scadere: cosa devo fare?


La patente può essere rinnovata a partire da 4 mesi prima della scadenza con la procedura in vigore dal 8 febbraio 2014. E' sufficiente presentarsi presso il nostro ufficio con la patente e una fototessera per prenotare l'appuntamento con il medico autorizzato, che ogni settimana effettua le visite presso la nostra sede di Rovereto. Nel giro di pochi giorni arriverà una nuova patente (formato card) che sostiuirà quella vecchia.




Ho la patente B: posso guidare una moto?


Chi è in possesso della patente B può guidare, oltre alle autovetture, in Italia anche i motocicli con cilindrata fino a 125 centimetri cubici e potenza massima di 11 kW, ma se vuoi saperne di più scarica la tabella dal sito
La Nuova Guida.




Ho la patente CE da quindici anni, ora ho conseguito la patente D, perché non mi hanno dato anche la patente DE?


Il Codice della Strada all'articolo 125 comma 2 stabilisce che solo chi ha già patente D può ottenere la patente DE conseguendo la patente CE.




Che auto può guidare mio figlio che ha appena preso la patente?


Per 1 anno dalla data del conseguimento della patente B (data dell'esame di guida) il neopatentato può guidare autoveicoli categoria M1 (autovetture) con potenza massima di 70kW e rapporto potenza/tara fino a 55kW/tonnellata, oppure autoveicoli categoria N1 (autocarri) con rapporto potenza/tara fino a 55kW/tonnellata. I limiti non si applicano per la guida di veicoli destinati al trasporto di persone invalide purché la persona invalida sia a bordo. E' importante ricordare che per i primi 3 anni dal conseguimento della patente di categoria B non è consentito il superamento della velocità di 100 km/h per le autostrade e di 90 km/h per le strade extraurbane principali. E' possibile verificare se il veicolo può essere guidato da neo-patentato sul Portale dell'Automobilista.





Veicoli

Voglio vendere il mio ciclomotore: la targa devo consegnarla al compratore?


La targa per ciclomotore è personale quindi deve essere mantenuta dal suo proprietario e non deve essere consegnata all'acquirente in caso di vendita del mezzo. La procedura per separare amministrativamente la targa dal ciclomotore si chiama sospensione e può essere volontaria ad esempio per utilizzare la targa su un altro ciclomotore di proprietà, oppure può essere contestuale alla vendita del motorino. In questo secondo caso è sufficiente recarsi presso il nostro ufficio di Rovereto insieme al compratore e nel giro di pochi minuti si può concludere il trasferimento di proprietà con la stampa di un nuovo certificato di circolazione a nome del compratore.




Uso sempre io l'auto intestata a un'altra persona: sono in regola?


L'obbligo di annotare l'uso continuativo, per più di 30 giorni, di un veicolo da parte di soggetto diverso dall'intestatario, previsto dall'articolo 94 comma 4 bis del Codice della Strada è entrato in vigore il 03 novembre 2014. Non vale per i familiari conviventi e neppure per i dipendenti che usano il veicolo aziendale sia per uso personale sia per uso lavorativo. Negli altri casi è necessario richiedere l'aggiornamento dell'archivio nazionale dei veicoli.




Voglio vendere l'auto ma mi hanno chiesto di fare solo l'atto di vendita in Comune: cosa rischio?


Vendere un autoveicolo è quasi come vendere una casa perché gli autoveicoli sono beni mobili registrati. Il Codice Civile stabilisce che basta lo scambio di volontà tra acquirente e venditore e la vendita è efficace, ma subentra poi il Codice della Strada che stabilisce che va sottoscritto un atto di vendita davanti a un soggetto autorizzato all'autentica della sottoscrizione (funzionario comunale, notaio, titolare di Sportello Telematico dell'Automobilista quali Agenzie pratiche auto, Motorizzazione e P.R.A.) e infine entro 60 giorni bisogna provvedere alla registrazione sia alla Motorizzazione sia al P.R.A. Queste ultime attività non le può fare il Comune ma solo gli uffici di Motorizzazione e P.R.A. oppure un'agenzia autorizzata come ad esempio la nostra. I rischi di firmare solo in Comune sono la mancata registrazione e quindi tutte le responsabilità connesse alla circolazione del veicolo, quali le multe e addirittura le sanzioni penali.




Devo recarmi in Germania: mi serve il bollino per polveri sottili?


Dal 2007 tutti i veicoli a motore (con l'esclusione di motocicli, auto storiche, mezzi agricoli e veicoli speciali per disabili) devono richiedere il bollino per le polveri sottili da applicare sul parabrezza e che dà accesso alle Zone Ambientali a seconda della classe ambientale di appartenenza del veicolo. Il bollino è legato alla targa del veicolo e dura per tutta la vita dell'automobile. Può essere richiesto nel nostro ufficio di Rovereto.




Ho smarrito i documenti della mia moto: cosa devo fare?


E' sufficiente recarsi presso un organo di pubblica sicurezza (Carabinieri, Polizia, Vigili urbani) e denunciare lo smarrimento di Carta di Circolazione e Certificato di Proprietà. Con la denuncia e il permesso provvisorio di circolazione rilasciato potete recarvi presso gli uffici di Motorizzazione e P.R.A. per il rilascio dei nuovi documenti oppure venire nel nostro ufficio e ottenere i duplicati in tempo reale (la carta di circolazione può essere duplicata "al volo" solo se la revisione periodica è ancora valida).




A che altezza il bambino può usare le cinture di sicurezza e sostituire l'apposito seggiolino?


Da un'altezza di 1,50 metri in su anche i bambini devono usare le cinture di sicurezza (art. 172 c.12 CdS).





Nautica

Per le moto d'acqua serve la patente?


Per condurre le moto d'acqua, indipendentemente dalla potenza del motore, è necessaria una patente nautica che abilita al comando e alla conduzione di imbarcazioni da diporto entro le 12 miglia dalla costa. Non esiste una patente specifica per le moto d'acqua quindi l'esame pratico andrà svolto su imbarcazione a motore con almeno 30 kW di potenza.





© 2015-2019 di Amadori snc di Ugo Amadori e C. - P.IVA 01087390223